#concentricoart, ancora novità dal 21 al 24 luglio

Dal 21 luglio nuove opere con gli special guest artist e sabato 24 luglio l’evento
conclusivo

Concentrico Festival ha concluso con un grande successo di pubblico la rassegna in Piazza Martiri
e presso lo spazio Off domenica 18 luglio, ma il group show di arte contemporanea continua fino a sabato 24 luglio negli spazi rigenerati dell’ex mercato coperto in piazzale Ramazzini 50 con nuovi artisti e collaborazioni.

Dal 21 al 24 luglio si aggiungono alla mostra collettiva d’arte contemporanea, Concentrico Art, a cura dell’artista Andrea Saltini, le opere di quattro Special Guest Artist: Marino Neri, Pierpe, Michele Bernardi, e Patrick Aleotti, fino ad arrivare all’evento di chiusura sabato 24 luglio dalle
19.30 alle 20.30 con una degustazione enogastronomica in collaborazione con Terra Vive di Gianluca Bergianti e Modena Food Lab dello chef Francesco Rompianesi.

Artisti e realtà d’eccellenza del territorio che dialogano fra loro, progettano insieme e creano
opere e momenti d’incontro per trasmettere la qualità del lavoro, il saper fare e vivere insieme diverse e nuove modalità di aggregazione. Alcuni degli artisti già presenti nella mostra, Evelyn
Daviddi, Andrea Saltini, Insetti Xilografi, Daniel Bund e Massimo Lagrotteria, insieme ai quattro special guest sono stati infatti protagonisti di un’iniziativa, a cura dell’azienda Terre Vive – Bergianti Vino per la quale hanno realizzato delle speciali e uniche etichette per i vini.
“Nel 2019 sull’impulso di spogliare la fronte etichetta di tutte le scritte, – si può leggere sul sito di Terre Vive – abbiamo deciso di affidare le grafiche delle etichette a nove artisti della provincia di Modena. Abbiamo portato agli artisti la bottiglia di vino della quale avrebbero dovuto realizzare
l’etichetta, così nuda e cruda senza aggiungere altro, volevamo fossero ispirati solo dall’assaggio del vino. Il risultato è stato sorprendente. Finalmente oggi le etichette hanno una loro forte
identità e personalità. Un progetto che prende vita dalla nostra annata più importante che in un certo senso segna un po’ la maturazione della nostra vigna e cantina.”

L’azienda agricola Terrevive nasce nel 2008 nella frazione di Gargallo di Carpi (Mo). Fin dal
principio ha adottato il metodo biodinamico come tecnica agronomica; questo metodo colturale rispetta la sensibilità delle persone che lavorano in azienda, che hanno fatto propri principi come il rispetto per l’ambiente, la biodiversità e il benessere dell’uomo, il tutto in equilibrio con le forze della Natura.

Modena Food Lab dello chef Francesco Rompianesi nasce dall’idea che cucinare e mangiare non sono più solo un gesto necessario, ma sempre più diventano un aspetto culturale e fondamentale
della nostra vita. Il laboratorio, in un piccolo borgo interno vicino al centro di Modena, è una scuola di cucina e molto di più: è predisposto per ogni tipo di necessità e si può adattare e
modulare in base all’evento, dai corsi di team building, a laboratorio di creazione ad hoc di piatti e menù per i nostri clienti fino a essere un punto di riferimento per i turisti che vogliono conoscere
la storia enogastronomica e imparare loro stessi i piatti tipici del territorio. E’ un luogo di cultura e aggregazione, dove vengono proposti incontri a tema sempre dedicati alla gastronomia, alla tecnica culinaria, alla passione per cibo e vino.

Per partecipare alla degustazione?

Per partecipare alla degustazione, compresa nel biglietto, basterà prenotare nella fascia oraria dalle 19.00 alle 20.30

Per informazioni e dettagli  si può chiamare il 346 1741177


CONCENTRICO / GIORNO TRE: EVENTO ANNULLATO

È con tristezza che annunciamo l’annullamento dell’evento di questa sera perché le previsioni meteo non sono dalla nostra parte. L’organizzazione di due spettacoli così complessi, non ci permette di poter aspettare fino all’ultimo e quindi è deciso così: Baby Dee e Carrozzeria Orfeo NON saranno sul palco di questa sesta edizione.

Ci vediamo domani, sabato 17/07/21, per L’amore segreto di Ofelia con Chiara Francini e Andrea Argentieri!


A #concentricoart Andrea Saltini presenta "I Giorni (la mia vita al tempo del Covid-19)"

Un diario durante la pandemia

Il diario personale che Andrea Saltini pittore, poeta e direttore artistico del nostro Concentrico Art è diventato un libro, un libro d’arte unico e speciale che presenteremo SABATO 17 e DOMENICA 18 LUGLIO alle ore 11.00 presso piazzale Ramazzini, proprio di fronte all’ex Mercato coperto di Carpi in cui si sta svolgendo la prima collettiva di arte contemporanea legata a Concentrico.

Il comunicato stampa di CSArt

Condividiamo con piacere il comunicato stampa di CSArt  – Comunicazione per l’Arte, dedicato al volume, in vendita dal 19 luglio, e alle sue presentazioni.

 

Tra le novità editoriali di Incontri Editrice si segnala il libro “I Giorni (la mia vita al tempo del Covid-19)” di Andrea Saltini, illustrato da Insetti Xilografi.

Il volume è il riadattamento in versione cartacea di un diario personale tenuto da Saltini – pittore, poeta e direttore artistico – direttamente su Facebook durante la pandemia, dal 9 novembre 2020 al 17 febbraio 2021. Cento giorni di pensieri, visioni e parole, ma anche di confronto con tutte le persone che lo seguivano e commentavano.

«Durante la stesura di questo diario – scrive Andrea Saltini – il mio cuore ha battuto 105mila volte al giorno e il mio sangue percorso 280 milioni di chilometri. Ho respirato in circa 27mila volte 15 metri cubi di aria. Per 45 giorni ho mosso 650 muscoli principali e attivato svariati milioni di cellule cerebrali. Sembra un miracolo, ma niente di tutto questo è miracoloso. È più miracoloso pensare che domani il mio cuore non batterà più; non respirerò più né attiverò muscoli e milioni di cellule. Non me ne pento. È scritto sul diario».

«La forma del diario – spiega la libraia Ivonne Merciari – permette all’autore una libertà d’espressione massima: narrazione di eventi e metanarrazione, poesie, riflessioni, ricordi, fantasticherie, digressioni, soliloqui, lettere, flusso di coscienza. Il tutto a restituirci lo scenario a 360 gradi del mondo attraverso una sensibilità e una partecipazione straordinarie e la dichiarazione di un manifesto artistico e poetico oltre ad una sorta di testamento spirituale. Anche il linguaggio è un esempio ideale di contaminazione: aulico, solenne, colloquiale, specifico, evocativo, lirico, ieratico, confidenziale e apologico insieme, in un connubio caleidoscopico e armonioso. […] In queste pagine troveremo quindi il disappunto per le contraddizioni, l’ipocrisia, l’incoscienza e tutte le ombre e i presagi distopici del nostro tempo, ma anche un inno alla vita, l’invito allo sviluppo del potenziale umano e la rivelazione di un antidoto che rinverdisce e salva sempre, composto dall’amore, dall’ironia e dal potere della visione».

Il libro sarà presentato in anteprima sabato 17 e domenica 18 luglio alle ore 11.00 presso l’Ex Mercato Coperto di Carpi (MO), nell’ambito del programma “Concentrico Art” di “Concentrico Festival”, di cui Andrea Saltini è curatore. Due matinée con la partecipazione di Alina Maselli e Sara Zini, che durante i cento giorni in cui il libro era ancora e solo un diario su Facebook lo seguivano con assiduità, interagendo con l’autore. Andrea Saltini leggerà inoltre alcuni brani del libro, accompagnato al pianoforte dal Maestro Enrico Pasini.

Sabato 17 luglio, alle ore 19.30 è inoltre prevista, sempre nell’ambito di “Concentrico Festival” in Piazzale Ramazzini a Carpi, la performance tratta da “I Giorni” dal titolo (S)concerto per contrafforte molto scordato e pian(t)o solo (préludes – chopiniani caffè – parigini abbracci) con ideazione e regia di Andrea Saltini, video di Andrea Tasselli, set/stage video effect di Mattia Polisena, musiche originali di Andrea Saltini e Enrico Pasini. Una produzione Concentrico Art 2021 in collaborazione con Daniele Franci ed Etoile (Centro Teatrale Europeo), che vede la partecipazione di Andrea Saltini (poeta amplificato), Enrico Pasini (fiati e samplers), Riccardo La foresta (percussioni), Joseph Tortora e Arianna Carafa (danzatori).

Dal libro è nata, infine, la monumentale allegoria che copre il cantiere di ripristino della facciata di Palazzo dei Pio di Carpi (MO), dalla Torre dell’Uccelliera alla Torre dell’orologio. Un lavoro di 35 metri di lunghezza, commissionato ad Andrea Saltini dal Comune di Carpi e realizzato in collaborazione con “Concentrico Festival” ed Incontri Editrice. Una vera e propria parata di personaggi, cose e animali provenienti da precedenti opere pittoriche che l’artista ha selezionato e fuso in un’unica grande riproduzione digitale.

Andrea Saltini, nato a Carpi nel 1974, è un pittore, poeta e direttore artistico che negli anni ha intrecciato una produzione artistica e letteraria, oggi ampiamente riconosciuta e costellata di plausi e premi a livello internazionale. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni private e pubbliche in tutto il mondo.

Insetti Xilografi, ossia Gregorio Bellodi ed Alessia Baraldi. Un progetto nato dal dono di un torchio calcografico. L’opportunità di continuare a creare immagini mediante le tecniche incisorie, a partire dalla xilografia, proprio come gli insetti scavano pazienti geometrie tra la corteccia ed il tronco degli alberi.

Il libro “I Giorni (la mia vita al tempo del Covid-19)” sarà disponibile in libreria dal 19 luglio 2021 (ISBN: 9788899667511), su tutte le piattaforme online e sul sito web dell’editore: https://incontrieditrice.com/.

Per approfondimenti: www.andreasaltini.com, https://concentricofestival.it.

Vi aspettiamo alla mostra, alla presentazione e agli spettacoli!


Una grande opera per Carpi a cura di Andrea Saltini

Nuovo progetto dell'artista Andrea Saltini: un telo di 35 metri coprirà il cantiere di ripristino della facciata di Palazzo dei Pio di Carpi (MO).

Slide Andrea-Saltini-I-GIORNI

Un’opera di 90 metri quadrati, un telo alto 2 metri e 50 per una lunghezza di 35 metri, impreziosito da una riproduzione digitale di una grande opera allegorica creata appositamente dall’artista carpigiano.
Verrà posta sul lato sinistro del palazzo (zona inferiore, fronte piazza), che si estende dalla Torre dell’Uccelliera alla Torre dell’orologio.

Il progetto, realizzato dall’artista Andrea Saltini, è stato commissionato dal Comune di Carpi e realizzato in collaborazione con Concentrico Festival e Incontri Editrice.

Una vera e propria parata di personaggi, cose e animali, un’allegoria che l’artista ha realizzato negli scorsi mesi, nel pieno della pandemia di Covid-19 che trae ispirazione dal suo nuovo libro in uscita a fine giugno dal titolo “I GIORNI (la mia vita al tempo del Covid-19) edito da Incontri Editrice.

Andrea Saltini, nato a Carpi nel 1974, è un pittore, poeta e direttore artistico che negli anni ha intrecciato una produzione artistica e letteraria, oggi ampiamente riconosciuta e costellata di plausi e premi a livello internazionale. Le sue opere sono presenti in importanti collezioni private e pubbliche in tutto il mondo.

L’opera sarà installata nei prossimi giorni e presentata ufficialmente alla città martedì 29 giugno.

Dal 3 al 24 Luglio sarà inoltre aperto il Group Show di arte contemporanea a cura di Andrea Saltini presso l’Ex Mercato Coperto di Carpi in Piazzale Ramazzini, 50. Per maggiori informazioni clicca QUI.


Siamo SCENA UNITA!

E poi arrivò la pandemia

Da pochi giorni la nostra regione è tornata zona bianca, stiamo per inaugurare l’edizione sei di Concentrico Festival, ma non possiamo dimenticare che siamo giunti fin qui, dopo un anno e mezzo di mondo molto diverso da quello che conoscevamo all’inizio del 2020.

La pandemia da Covid 19 insieme all’emergenza sanitaria, al dolore e alle perdite, ha avuto conseguenze sociali complicate e spesso drammatiche. Tra i settori che più hanno patito, troviamo senza dubbio quelli legati alla cultura e allo spettacolo che hanno dovuto interrompere in modo drastico progetti ed attività.

Noi, per esempio, abbiamo dovuto rinunciare alla nostra sede, sede dell’Associazione, di momenti di incontro, feste, concerti ed eventi che insieme a Concentrico rappresentavano il nostro lavoro, la nostra passione e impresa creativa.

Scena (è) Unita

 

Ma per fortuna è arrivata Scena Unita, un progetto coraggioso promosso da Fedez, nato proprio per far fronte a questa crisi: artisti ed enti privati si sono uniti per dare un contributo concreto alla filiera.

Dal sito, si legge che “L’obiettivo di “Scena Unita – per i lavoratori della musica e dello spettacolo” era di realizzare un’iniziativa di prossimità per costruire un’opera di aiuto e supporto, in cui gli artisti mettono a disposizione la propria visibilità, influenza e notorietà per restituire supporto in maniera diretta e concreta a quei lavoratori senza i quali la loro arte non avrebbe potuto prendere forma”.

Questo aiuto si è concretizzato attraverso tre tipologie di azioni: Sostegno immediato attraverso la conferma di una serie di requisiti definiti nel bando relativo ai lavoratori, promozione di attività formative e supporto a progetti per realtà profit e no profit per innescare nuove occasioni di lavoro”.

Promotori di questa balsamica iniziativa sono Cesvi Fondazione Onlus, La Musica che gira e Music Innovation Hub. Nel sito si trovano poi i bandi, l’elenco degli artisti e dei donatori che hanno aderito e le informazioni su come partecipare e anche su come donare ancora.

Di questi giorni la notizia che a otto mesi dalla nascita, Scena Unita ha raccolto 4 milioni 780mila euro. Una cifra non solo molto alta, ma importante per ciò che rappresenta!

Ops we did it again!

E quindi? Abbiamo partecipato al bando Progetti e abbiamo vinto! E siamo tanto-ma-tanto felici!

Dopo Incredibol, un altro finanziamento al nostro Festival considerato meritevole e idoneo a proseguire nel suo sviluppo e nella sua crescita.

Pensateci, in questi anni abbiamo ospitato più di 60 compagnie, 300 artisti ed artiste, tecnici e professionisti che ci hanno affiancato. E abbiamo contribuito a tutto l’indotto che una grande manifestazione come questa porta in un centro come Carpi: ospitalità, ristorazione e negozi in attività. Non è vero dunque che con la cultura non si mangia!

E anche quest’anno tante professionlità che riprendono a lavorare dopo una lunga – troppo lunga pausa!

La gioia va condivisa insieme

Ora che grazie a Scena Unita Concentrico ha la possibilità di realizzarsi in tutte le sue parti, vogliamo condividere questo momento di festa con un regalo a chi ci segue da anni e che naturalmente riguarda il Festival: saranno gratuiti gli ingressi alle due giornate di Niente Panico! – lo spettacolo a cura di Irma Ridolfini e Paolo Zaccaria con gli allievi del laboratorio di teatro Cantiere Concentrico.

Si svolgerà domenica 11 e martedì 13 luglio, alle 21.30 presso il Cortile d’onore di Palazzo: l’ingresso sarà gratuito, ma con obbligo di prenotazione dal 28 giugno presso l’Info point di Piazza dei Martiri.

Con questa idea improvvisata dell’omaggio agli spettacoli, speriamo di avervi regalato un po’ della nostra gioia: ci vediamo in piazza, insieme!


Festival e biglietti, istruzioni per l'uso

Biglietti Biglietti!

Conferenza stampa fatta! Programma presentato e postato sui social! 

Adesso tocca a voi: acquistate i biglietti di questa edizione strepitosa che, come già preannunciato, è composta dal alcuni spettacoli a pagamento ed altri gratuiti con obbligo di prenotazione. Per la qualità delle proposte vi consigliamo di non perdere tempo e assicurarvi il vostro posto!

 

Ripassino?

Dal 14 al 18 luglio Piazza dei Martiri ospita i cinque eventi a pagamento che sono:

Mercoledì 14 luglio
JOZEF VAN WISSEM in concerto
più
CI VUOLE ORECCHIO con Elio canta e recita Enzo Jannacci

Giovedì 15 luglio
L’ENEIDE – PRIMA NAZIONALE di e con Giuseppe Ciciriello
più
TUPAMAROS in concerto

Venerdì 16 luglio
BABY DEE
più
DOG DAYS LE CANAGLIE di Carrozzeria Orfeo

Sabato 17 luglio
L’AMORE SEGRETO DI OFELIA con Chiara Francini e Andrea Argentieri

Domenica 18 luglio
TEATRO FRA PARENTESI, LE MIE STORIE PER QUESTO TEMPO di e con Marco Paolini

Costano tutti 9.00 € più diritti di prevendita.

Gli spettacoli della sezione OFF del festival sono inceve gratuiti e si possono prenotare dal 28 giugno: manca pochissimo!

Slide Infopoint-Concentrico-Festival-2021

Sì, ma come prenoto il mio posto?

E’ molto semplice!

Si possono acquistare online sulla piattaforma diyticket

Ma si possono acquistare anche all’Infopoint in Piazza dei Martiri aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00

Controllate anche il nostro sito dove trovate tutto il resto del programma e le novità!


Infopoint-Concentrico-Festival-2021

Concentrico Festival si svela: nuova edizione in arrivo!

Cosa è successo martedì 8 giugno?

Possiamo dire che finalmente la grande macchina organizzativa è partita, o meglio, si è mostrata in pubblico, visto che da ottobre scorso lavoriamo alla nuova super edizione! Concentrico Festival 2021 si svela al pubblico e presenta un programma ricco di novità artistiche.

Come? Prima di tutto con la conferenza stampa e quindi con l’allestimento del consueto Infopoint di Piazza dei Martiri.

Tutto come al solito quindi? Veramente non proprio! Grandi novità infatti abbiamo in serbo quest’anno!

Concentrico Festival 2021 si svela!

Come vi abbiamo anticipato, Concentrico non solo si allunga nei giorni e nella quantità di proposte – qui il programma integrale – ma si arricchisce di un nuovo progetto per noi entusiasmante: lo spazio dedicato all’arte curato da Andrea Saltini. L’Ex Mercato Coperto, infatti, ospiterà un group show di arte contemporanea con Evelyn Daviddi, Daniel Bund, Massimo Lagrotteria, Jaz, Riccardo La Foresta, Giulia Tondelli, Maurizio Bresciani ed Insetti Xilografi.

La mostra si svolgerà dal 3 al 24 luglio 2021 dal lunedì al venerdì dalle 18 alle 22, il sabato e la
domenica dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22.

La conferenza stampa è stata l’occasione perfetta per presentare, insieme al programma, anche questo “contenitore” diverso dal teatro, ma con la stessa forza “narrativa”.  E’ stata l’occasione inoltre per “dare voce” agli sponsor che generosamente sostengono il nostro festival: presenti oggi il Gruppo Aimag e CmbFrancesca Martinelli di Cmb e Gianluca Verasani, presidente della multiutility, hanno ribadito l’importanza di promuovere iniziative ed attività culturali che tanto hanno sofferto nella pandemia.

Le loro parole a sostegno dell’arte come motore della ripartenza, rappresentano perfettamente il nostro pensiero e cercheremo di metterle in pratica al meglio!

Slide Infopoint-2021 Infopoint-2021 Conferenza-Stampa-2021 Verasani-Presentazione-Concentrico-Festival-2021 Infopoint-Concentrico-Festival-2021 Infopoint-Concentrico-Festival-2021-Daniel-Bund Slide Slide Infopoint-Concentrico-Festival-2021

Infopoint tutto nuovo!

L’avete già visto il nostro punto informativo? Il tradizionale colore giallo ha lasciato posto ad un bellissimo viola e le conchiglie sulle pareti, ad una storia – quella di Romeo e Giulietta – nella personale e colorata versione di Daniel Bund, l’artista che ha ri-dipinto la nostra base informativa. E’ da qui che potrete avere informazioni ed acquistare i biglietti in prevendita: vi aspettiamo!


AAA volontari cercasi!

Per fare un festival...

Le definizione delle date e del programma non bastano a fare un festival: occorre molta-molta organizzazione e molto-molto lavoro prima e durante. C’è chi si deve occupare della prenotazione e della vendita dei biglietti, chi lavora per l’allestimento delle sedute e per l’accoglienza delle compagnie. E c’è chi deve pensare alle fotografie e video degli spettacoli e del meraviglioso pubblico.

Vuoi darci una mano?

Concentrico è ormai un appuntamento fisso delle nostre estati e molto atteso in città e come ogni anno abbiamo bisogno di una mano: cerchiamo volontari e volontarie!

In cambio di aiuto e disponibilità, promettiamo tanta simpatia e un’esperienza specialissima da ricordare!

infopoint-Concentrico

Come candidarsi?

Se hai voglia di dare la tua disponibilità, scrivi a Scrivi una mail a volontari@concentricofestival.it oppure compila il modulo che trovi qui e ti contatteremo per conoscerci. Se invece già ci conosciamo, ti mettiamo subito al lavoro: dai che ormai manca poco all’edizione 2021!


Abbiamo le date!

Edizione 2021 in arrivo!

A pochi giorni dalle riaperture nella nostra regione, annunciamo anche noi una bella notizia: sono fissate le date della prossiama edizione del Festival!

Siamo contenti e molto soddisfatti perchè dopo il successo di pubblico e l’ottima organizzazione dello scorso anno, ritorniamo ad un festival più ricco e completo della durata di 5 – CINQUE, AVETE CAPITO BENE – giorni!  Spettacoli e concerti dal vivo dopo tanta pausa e vuoto che, possiamo dirlo, stava diventando troppo lungo e triste.

Quindi quando?

Segnate sul calendario di casa, nel diario, nell’agenda del telefono e tenetevi liberi e libere dal 14 al 18 luglio! Il centro di Carpi si animerà come ormai non ci ricordiamo più!

E il programma?

Per quello si deve pazientare ancora un po’: non possiamo svelarvi tutto e subito! Seguiteci nella pagine di Facebook, Instagram e Linkedin e saprete tutto per tempo!


#impresaconcentrico in streaming? Buona la prima!

18 Febbraio 2021, il nostro primo streaming

La campagna Amleto cerca Lavoro, iniziata lo scorso Gennaio e ben visibile nelle strade della nostra città, su Voce mensile e in formato audio sulle frequenza di Radio Bruno, ha trovato la sua conclusione ideale il 18 febbraio nel nostro primo evento in streaming.

Chi l’ha seguito di voi?

Prima di tutto un grazie!

Un grazie a chi ha partecipato e ha trovato tempo per conoscere il Festival, come vorremmo crescesse ancora dopo il grande sucesso dell’edizione 2020 – che ricordiamo è stato il primo grande evento dopo il lock down – e come immagiamo il supporto e la collaborazione con le aziende del territorio.

Poi e non meno importante, un grazie al Sindaco Alberto Bellelli che, aprendo l’incontro, ha descritto molto bene non solo il suo attaccamento e le peculiarità della manifestazione, ma anche l’importanza dell’investimento nei prodotti e nelle iniziativi culturali che rendono un terrotorio più ricco e con un’economia più sviluppata.

Questa consapevolezza rende ancora più interessante e strategico il nostro appello al mondo dell’impresa, anche in un momento come questo.

E noi come siamo andati?

Inutile nascondere che fossimo un po’ agitati:

  • parlare ad un pubblico che sai che c’è, ma non è esattamente di fronte a te,

  • dover essere concisi per non annoiare,

  • ma avere la finalità di essere molto-molto chiari,

  • unito al fatto che era la nostra prima volta,

possiamo dire comunque buona la prima! I riscontri sono stati positivi e senza dubbio non smetteremo questa tipologia di incontro, almeno fino a quando le norme anti-covid ci imporranno il distanziamento .

Non finisce qui!

No, non è una minaccia, ma non finisce qui. L’evento è stata l’ideal fine della campagna sui media, ma allo stesso tempo l’inizio del rapporto più diretto con i contatti che in questo mese abbiamo raccolto e che vorremmo conoscere meglio per descrivere più dettagliamente il progetto #impresaconcentrico2021

Ci sentiamo presto!