E poi arrivò la pandemia

Da pochi giorni la nostra regione è tornata zona bianca, stiamo per inaugurare l’edizione sei di Concentrico Festival, ma non possiamo dimenticare che siamo giunti fin qui, dopo un anno e mezzo di mondo molto diverso da quello che conoscevamo all’inizio del 2020.

La pandemia da Covid 19 insieme all’emergenza sanitaria, al dolore e alle perdite, ha avuto conseguenze sociali complicate e spesso drammatiche. Tra i settori che più hanno patito, troviamo senza dubbio quelli legati alla cultura e allo spettacolo che hanno dovuto interrompere in modo drastico progetti ed attività.

Noi, per esempio, abbiamo dovuto rinunciare alla nostra sede, sede dell’Associazione, di momenti di incontro, feste, concerti ed eventi che insieme a Concentrico rappresentavano il nostro lavoro, la nostra passione e impresa creativa.

Scena (è) Unita

 

Ma per fortuna è arrivata Scena Unita, un progetto coraggioso promosso da Fedez, nato proprio per far fronte a questa crisi: artisti ed enti privati si sono uniti per dare un contributo concreto alla filiera.

Dal sito, si legge che “L’obiettivo di “Scena Unita – per i lavoratori della musica e dello spettacolo” era di realizzare un’iniziativa di prossimità per costruire un’opera di aiuto e supporto, in cui gli artisti mettono a disposizione la propria visibilità, influenza e notorietà per restituire supporto in maniera diretta e concreta a quei lavoratori senza i quali la loro arte non avrebbe potuto prendere forma”.

Questo aiuto si è concretizzato attraverso tre tipologie di azioni: Sostegno immediato attraverso la conferma di una serie di requisiti definiti nel bando relativo ai lavoratori, promozione di attività formative e supporto a progetti per realtà profit e no profit per innescare nuove occasioni di lavoro”.

Promotori di questa balsamica iniziativa sono Cesvi Fondazione Onlus, La Musica che gira e Music Innovation Hub. Nel sito si trovano poi i bandi, l’elenco degli artisti e dei donatori che hanno aderito e le informazioni su come partecipare e anche su come donare ancora.

Di questi giorni la notizia che a otto mesi dalla nascita, Scena Unita ha raccolto 4 milioni 780mila euro. Una cifra non solo molto alta, ma importante per ciò che rappresenta!

Slide SCENA-UNITA Fondazione-Cesvi La-Musica-Che-Gira Music-Innovation-Hub

Ops we did it again!

E quindi? Abbiamo partecipato al bando Progetti e abbiamo vinto! E siamo tanto-ma-tanto felici!

Dopo Incredibol, un altro finanziamento al nostro Festival considerato meritevole e idoneo a proseguire nel suo sviluppo e nella sua crescita.

Pensateci, in questi anni abbiamo ospitato più di 60 compagnie, 300 artisti ed artiste, tecnici e professionisti che ci hanno affiancato. E abbiamo contribuito a tutto l’indotto che una grande manifestazione come questa porta in un centro come Carpi: ospitalità, ristorazione e negozi in attività. Non è vero dunque che con la cultura non si mangia!

E anche quest’anno tante professionlità che riprendono a lavorare dopo una lunga – troppo lunga pausa!

La gioia va condivisa insieme

Ora che grazie a Scena Unita Concentrico ha la possibilità di realizzarsi in tutte le sue parti, vogliamo condividere questo momento di festa con un regalo a chi ci segue da anni e che naturalmente riguarda il Festival: saranno gratuiti gli ingressi alle due giornate di Niente Panico! – lo spettacolo a cura di Irma Ridolfini e Paolo Zaccaria con gli allievi del laboratorio di teatro Cantiere Concentrico.

Si svolgerà domenica 11 e martedì 13 luglio, alle 21.30 presso il Cortile d’onore di Palazzo: l’ingresso sarà gratuito, ma con obbligo di prenotazione dal 28 giugno presso l’Info point di Piazza dei Martiri.

Con questa idea improvvisata dell’omaggio agli spettacoli, speriamo di avervi regalato un po’ della nostra gioia: ci vediamo in piazza, insieme!

Slide I NOSTRI
PROGETTI
PROGRAMMA
2021
IL
FESTIVAL
PARTNER & SPONSOR